PMI – Protocollo Minimo Integrativo

Scritto Sabato 23 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Gennaio 2016

PMI – Protocollo Minimo Integrativo per l’invio mirato ad altri operatori di bambini con sospetto Disturbo di Apprendimento
N. Bortolussi, M.P. Dal Santo, G. Giardi, V. Gualandi, C. Muzio, C. Pacilli, D. Rocco, R. Rosiglioni, A.M. Sapuppo, E. Strocco

Il nostro lavoro vuole essere un protocollo  orientativo per la diagnosi di DSA e propone una valutazione minima di tre aree: linguistica e dell’apprendimento, neuropsicomotoria e della funzionalità visiva e percettiva.

Non è da considerarsi un test, ma un approccio valutativo multidisciplinare:  qualora la comorbilità con altri disturbi non fosse chiara, il protocollo PMI permette, in modo ecologico (tempi brevi), di somministrare prove specifiche  per ogni area consentendo di orientare l’approfondimento diagnostico e quindi l’invio mirato all’operatore di pertinenza.

- Autori
- Ringraziamenti
- Introduzione
- Area Linguistica e dell’apprendimento scolastico
- Area Neuropsicomotoria
- Area Visiva
- Casi clinici
- Sperimentazione
- Bibliografia