ICD-11 Caratteristiche della classificazione e novità sui disturbi mentali e comportamentali

Scritto Domenica 04 Marzo 2018

pennelli

A maggio 2018 è prevista l’approvazione di ICD-11 da parte dell’Assemblea Mondiale della Sanità.

Il seminario affronterà diversi temi: presentazione della famiglia delle classificazioni internazionali, illustrazione del processo di revisione di ICD; la transizione da ICD-10 a ICD-11; Principali novità di ICD-11; un approfondimento sul capitolo dei Mental, Behavioural and Neurodevelopmental Disorders; come ICF è presente in ICD-11. Verrà inoltre illustrato il punto a cui siamo in Italia rispetto all’implementazione delle classificazioni internazionali.

Le principali finalità della revisione di ICD sono state molte: incorporare gli avanzamenti della ricerca medica e della pratica clinica; usare al meglio la rivoluzione digitale, risolvere problemi statistici di ICD-10; affrontare meglio aspetti come la qualità e la sicurezza delle cure; considerare la medicina tradizionale, affrontare i principali e persistenti problemi nell’uso di ICD finalizzato alle statistiche di mortalità; migliorare le statistiche di morbilità; Interagire con le modifiche nazionali di ICD in maniera più efficace; Integrare meglio altre classificazioni e terminologie.

Numerose sono le novità di ICD-11: l’elenco sistematico è diverso a seconda degli scopi (mortalità, morbilità, altri). Le entità presenti nella «Foundation» diventano categorie mutualmente esclusive ed esaustive nella versione finalizzata alle statistiche di mortalità e morbilità (MMS); sono state ampliate le possibilità di codifica (codici di riferimento/base (stem codes); codici «estensione»; Genitori multipli); sono presenti nuovi contenuti e compaiono nuovi capitoli (Disturbi del sistema immunitario; Disturbi del sangue e degli organi emopoietici; Condizioni legate alla salute sessuale; Disturbi del ritmo sonno-veglia; Medicina tradizionale); Sono stati introdotti nuovi strumenti per la codifica, per la navigazione, per la traduzione, per la corrispondenza semantica e per gestire le propos- te di modifica e la revisione della classificazione.

In ICD-11 il capitolo sui Disturbi mentali, comportamentali e del neurosviluppo è solo uno dei capitoli della classificazione. Verranno illustrate alcune peculiarità classificatorie, che verranno confron- tate con quelle della classificazione diagnostica DSM 5.

Scarica la brochure